AICA: Chi è e cosa fa

  • Organizza eventi e manifestazioni culturali sia a livello territoriale che nazionale che rappresentano importanti occasioni di formazione e aggiornamento culturale per docenti e studenti;
  • Contribuisce da anni, direttamente dal CEPIS (Council of European Professional Informatics Societies) alla diffusione nei vari ordini di Scuola e nelle Agenzie Formative accreditate alle Regioni, del pensiero computazionale, del coding, della digital literacy e del problem posing & solving con specifici programmi di formazione e certificazione;
  • Partecipa a gruppi di lavoro, osservatori, progetti e ricerche atti a presidiare i principali temi della società dell’informazione e della scuola digitale;
  • È garante in Italia per i programmi europei di certificazione delle competenze digitali ECDL (European Computer Driving License) ed EUCIP/e-CFplus (European Certification of Informatics Professionals/e-Competence Framework), che rispondono pienamente ai requisiti europei e nazionali (tra cui anche le direttive che disciplinano la concorrenza del mercato nel settore delle certificazioni informatiche: Lettera del Ministero dello Sviluppo Economico prot. N. 24893 del 19 marzo 2019 e nota dell’Autorità del Garante della Concorrenza e del mercato prot. N 0034763 del 22 maggio 2009). L’insieme di tali certificazioni si caratterizza, infatti per:
    • ampia circolazione internazionale;
    • neutralità rispetto ai prodotti e servizi dei fornitori secondo la direttiva governativa del 19 dicembre del 2003 “Sviluppo ed utilizzazione dei programmi informatici da parte delle Pubbliche Amministrazioni” pubblicata nella G.U n. 31 del 7 febbraio 2004(Articolo 4 – paragrafo b);
    • conformità alle norme internazionali di qualità e coerenza con il modello europeo EQF(European Qualification Framework).

 

I commenti sono chiusi